Lunedì, 03 Febbraio 2014 15:28

Carta di Roma

Il Protocollo deontologico concernente richiedenti asilo, rifugiati, vittime della tratta e migranti, il cui nome veloce è Carta di Roma, è stato approvato il 12 giugno 2008 dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti, dalla Federazione nazionale della stampa condividendo le preoccupazioni dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) circa l’informazione concernente rifugiati, richiedenti asilo, vittime della tratta e migranti, richiamandosi ai dettati deontologici presenti nella Carta dei Doveri del giornalista.
 
La Carta di Roma, resa necessaria dalla rilevanza acquisita dai temi dell’immigrazione e della multiculturalità nella società attuale, invita i giornalisti ad adottare termini giuridicamente appropriati, al fine di restituire al lettore la massima aderenza alla realtà dei fatti, evitando l’uso di termini impropri. Si invitano inoltre i cronisti a evitare la diffusione di informazioni imprecise, sommarie o distorte e di mantenere un metro omogeneo e coerente di misura per evitare di alimentare eventuali atteggiamenti razzistici.
Ultima modifica il Giovedì, 12 Novembre 2015 14:28