Sabato, 12 Febbraio 2011 00:00

Pallotta a Chiodi: giornalisti Rete8 corretti

In relazione alle dichiarazioni rese dal presidente della Regione, Gianni Chiodi, nel corso dell'audizione innanzi alla commissione parlamentare d'inchiesta sulla sanità, il presidente dell'Ordine dei giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta, ha rilasciato questa dichiarazione: «I giornalisti di Rete8 e Telemare, nel corso degli anni, hanno dato ampia dimostrazione di saper rispettare le regole fondamentali della professione giornalistica, producendo un'informazione di qualità che ha consentito alla loro emittente di posizionarsi al vertice dell'informazione regionale. Ogni considerazione che sollevi dubbi sulla loro attività, improntata a fornire un servizio ai cittadini abruzzesi, non può che trovarci in completo disaccordo. Ciò al di là delle teorie sul condizionamento dell'opinione pubblica, che è un elemento insito a qualsiasi tipo di attività editoriale, posto che nel nostro Paese non esistono i cosiddetti "editori puri". Proprio in Italia, infatti, vi sono esempi che non lasciano dubbi rispetto a questo assunto. Tuttavia l'attività di informazione, e più specificatamente l'attività dei giornalisti che operano in questi organi di informazione, è improntata al rispetto delle norme deontologiche ed etiche della professione giornalistica che impone loro di considerare il loro editore di riferimento l'opinione pubblica che non è, amorfamente, materia da manipolare».

Ultima modifica il Sabato, 14 Novembre 2015 13:36