Martedì, 29 Gennaio 2019 18:34

INSULTI SESSISTI: SOLIDARIETA' DELL'ORDINE DEI GIORNALISTI A MANDARA E NANNARONE

Gli insulti sessisti e le ingiurie rivolte alla gionalista Lilli Mandara e all'avvocata Teresa Nannarone sono la manifestazione di un clima di odio e di rancore che deve essere bandito dal dibattito pubblico. Ne va della sopravvivenza della manifestazione del libero pensiero e della stesa libertà di stampa. L'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo stigmatizza le frasi volgari e  di istigazione alla violenza contenute nei commenti postati sulla notizia pubblicata dalla testata giornalistica diretta della collega Mandara che commentava uno striscione esposto durante il comizio tenuto a Sulmona dal Ministro dell' Interno, Matteo Salvini.  L'Odg esprime piena solidarietà alla collega e alla professionista che hanno civilmente e liberamente manifestato il loro pensiero, così come è garantito dalla Carta Costituzionale, che i giornalisti sono chiamati a difendere in prima linea.