Venerdì, 04 Dicembre 2015 10:10

Abruzzo, Masterplan: gratuito attacco della Regione

«Appare singolare la scelta adottata dalla Regione Abruzzo, di formulare attraverso il profilo Facebook del suo presidente, Luciano D’Alfonso, una  sorta di requisitoria contro il blog Maperò della collega Lilli Mandara e il Tg Abruzzo, a firma del direttore generale dell’ente, l’avvocato Cristina Gerardis. Oggetto del contendere, la notizia (diversamente trattata dai due organi di informazione) relativa alla presunta bocciatura, da parte del governo, del “Masterplan”: ovvero un documento di indirizzo strategico per la programmazione del territorio e dello sviluppo negli anni a venire. Prescindendo da considerazioni di merito – il tempo si incaricherà di chiarire come sono effettivamente andate le cose – appare singolarmente spropositato il fuoco di espressioni utilizzate per contestare i servizi in questione, uno dei quali oltretutto corredato delle dichiarazioni del vice presidente della Regione. Nel caso la dottoressa Gerardis avesse voluto muovere rilievi ai servizi in questione, avrebbe agevolmente potuto fare riferimento alle vigenti norme in materia di rettifica, senza sentire il bisogno di chiamare in causa “un gravissimo danno all'immagine, alla reputazione nonché un potenziale e non calcolabile pregiudizio economico”, peraltro tutti da dimostrare trattandosi di un mero documento di programmazione. Piuttosto che verso il  legittimo esercizio della libertà di stampa, che certamente sta a cuore tanto al presidente della Regione che al direttore generale, crediamo sia meglio risparmiare tanta enfasi per altre più serie occasioni. O per qualcuno dei gravi problemi che affliggono l’Abruzzo».
 
Stefano Pallotta (pres.Odg Abruzzo)