Premio Guido Polidoro

L’Aquila – La giornalista Iolanda Ferrara, con l’articolo “ Le donne che corrono con i lupi sui monti aquilani”, apparso sul quotidiano “Il Centro”, è la vincitrice della XV edizione del Premio Polidoro. Il secondo premio è stato assegnato a Marianna Gianforte  per l’articolo “L’Aquila, lo Stato spende, la ricostruzione arranca”, apparso sul quotidiano on line “Il Fatto.it”. Il terzo premio è andato a Elisabetta Di Carlo con il servizio “Montorio Grand Prix”, trasmesso su “VeraTv”.  I premi sono stati decisi dalla giuria presieduta dal prof. Walter Capezzali e composta dai giornalisti Angela Ciano ( Fondazione Carispaq); Luca Marchetti (Ufficio stampa Bper) e Maria Cattini (Ordine giornalisti Abruzzo).  La giuria ha attribuito una menzione speciale al giornalista Davide De Amicis per l’articolo “ Montesilvano e il giallo delle piazze deserte”, pubblicato su “Il Messaggero”.        Il Premio  “Polidoro” alla carriera è stato conferito al giornalista Sandro Marinacci.  La cerimonia di consegna dei premi si terrà il 9 dicembre prossimo, presso l’auditorium Sericchi della Bper, in via Pescara, all’Aquila, con inizio alle 16,30.      Nel corso della manifestazione si terrà una conversazione sul tema “ Panfilo Gentile, giornalista e intellettuale dimenticato”  che sarà animata dal Prof. Francesco Sabatini (Presidente emerito della…
La cerimonia di consegna del premio Polidoro, XV edizione, si terrà il 9 dicembre prossimo, con inizio alle ore 16,30, presso l'Auditorium "Sericchi" della Bper, in via Pescara, all'Aquila. Nell'ambito della manifestazione si terrà un convegno sul tema "Panfilo Gentile, giornalista e intellettuale dimenticato", al quale parteciperanno il Presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso; il Presidente emerito dell'Accademia della Crusca, Francesco Sabatini; l'avvocato e docente universitario, Fabrizio Marinelli; il prof. Walter Capezzali e il prof. Maurilio di Giangregorio. L'evento dà diritto a tre crediti formativi per i giornalisti. Tutti i colleghi sono invitati a partecipare.
La quindicesima edizione del Premio giornalistico “Guido Polidoro”  prende il via con la pubblicazione sul sito dell’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo del  relativo bando. La presentazione è avvenuta stamane, nel corso di una conferenza stampa, cui hanno partecipato il Presidente dell’Ordine, Stefano Pallotta, il Presidente della commissione giudicatrice del premio, il prof, Walter Capezzali e il rappresentante della Bper, Luca Marchetti e della Fondazione Carispaq, Angela Ciano, oltre a Marco Polidoro, figlio del giornalista scomparso nel 2000. La quindicesima edizione prevede un’unica sezione dotata di un primo premio di 1500 euro, di un secondo premio di 800 euro e di un terzo premio di 500 euro. Gli articoli, i servizi e le inchieste giornalistiche che saranno presentati – riguardanti aspetti significati della cultura, dell’economia, della società e delle tradizioni popolari abruzzesi – dovranno essere pubblicati, radiotrasmessi o teletrasmessi, messi on line, nel periodo compreso tra il primo novembre 2015 e il 31 ottobre 2016. I giornalisti che intendono partecipare al concorso dovranno far pervenire i lavori, a pena di esclusione in un numero massimo di 3 per ciascun concorrente, entro lunedì 28 novembre 2016 ( farà fede il timbro postale in A/R).  I lavori devono essere prodotti in triplice copia, debitamente…
L’ALBO D’ORO DEL PREMIO POLIDORO 1ª EDIZIONE (2002) Sezione carta stampata: Amedeo Esposito Sezione radiotelevisiva: Giusy Fonzi 2ª EDIZIONE (2003) Sezione carta stampata: Sandro Galantini Sezione radiotelevisiva: Nino Germano Premio speciale: Angela Ciano 3ª EDIZIONE (2004) Sezione carta stampata: Giacomo D’Angelo Sezione radiotelevisiva: Gianfranco Di Giacomantonio Premio speciale: Angelo De Nicola 4ª EDIZIONE (2005) Sezione carta stampata: Rossella Cerullo Sezione radiotelevisiva: Enrico Giancristoforo Premio speciale: Marco Patricelli Premio alla carriera: Antonio Buccilli 5ª EDIZIONE (2006) Sezione carta stampata: Serena Giannico Sezione radiotelevisiva: Ennio Bellucci, Luca Torchetti Premio speciale: Lara Nicoli Premio alla carriera: Gianfranco Colacito 6ª EDIZIONE (2007) Sezione carta stampata: Generoso D’Agnese Sezione radiotelevisiva: Enzo Leuzzi, Anna Di Giorgio Sezione online: Fabio Iuliano Premio speciale: Paolo Mastri Premio alla carriera: Mario Santarelli 7ª EDIZIONE (2008) Sezione carta stampata: Edoardo Amato Sezione radiotelevisiva: Antimo Amore Sezione online: Maria Paola Iannella, Alessandra Lotti Premio speciale: Federica Gialloreto, Stefano Cristofani 8ª EDIZIONE (2009) Premio unico: Sfollati News (giornalino distribuito nelle tendopoli post-sisma) 9ª EDIZIONE (2010) Sezione carta stampata: Cristina Mosca Sezione radiotelevisiva: Leda D’Alonzo Sezione online: Maria Cattini Premio speciale: Pablo Dell’Osa, Sonia Paglia, Enrico Giancarli Premio alla carriera: Giampiero Perrotti 10ª EDIZIONE (2011) Sezione carta stampata: Nello Di Marcantonio, Oscar Buonamano…
La premiazione della XIV edizione del Premio di Giornalismo Polidoro 2015, riconoscimento istituito per ricordare la figura del giornalista caporedattore del quotidiano Il Messaggero scomparso nell’agosto del 2000, si è tenuta venerdì presso l’auditorium Sericchi della Bper all’Aquila. Il primo premio è andato a Maurizio Di Fazio per l’articolo “Il dolore di quei pazzi del mondo di sotto”, pubblicato su L’Espresso on-line, il 22 dicembre 2014. Nell’articolo si descrive, con grande efficacia espositiva e narrativa, la vicenda legata al ritrovamento di migliaia di cartelle cliniche di internati nel manicomio di Teramo nel periodo 1880-1931. Ne scaturisce un grande racconto del dolore e al tempo stesso una storia aspra della società italiana a cavallo tra la fine dell’800 e i primi anni del novecento. L’autore dell’articolo, basando la narrazione giornalistica su elementi tratti da un volume di Annacarla Valeriano, edito dalla Casa editrice Donzelli, descrive memorie di un'umanità che lottava inutilmente solo per sopravvivere tra una scienza nemica dei diversi e diseredati e i burocratici della morte civile che lavoravano per obliare socialmente le identità e la memoria dei portatori di diversità. Il secondo premio ad Andrea Rapino con “Quella combine tra Rosburgo e Acerbo che spacco’ il fascio”, l’articolo pubblicato…
La commissione giudicatrice della XIV edizione del Premio Polidoro (2015) ha stabilito i vincitori: il primo premio è stato assegnato a Maurizio Di Fazio per l’articolo pubblicato su L’Espresso on-line, il 22 dicembre 2014, “Il dolore di quei pazzi del mondo di sotto”; il secondo premio a Andrea Rapino per l’articolo pubblicato su Il Centro, rubrica Cultura e Spettacoli, il 27 settembre 2015, “Quella combine tra Rosburgo e Acerbo che spaccò il fascio”; il terzo premio a Francesca Rubeo con il servizio televisivo "I flauti di Toscanini", andato in onda su Antenna2 il 14 maggio 2015. La giuria del Premio, inoltre, ha assegnato menzioni speciali ai giornalisti Fabio Sciarra e Giorgio D’Orazio. La giuria, su proposta del presidente dell'Ordine dei giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta, ha assegnato il premio alla carriera a Franco Farias. La cerimonia di premiazione si terrà venerdì 11 dicembre alle ore 17,00, presso l’Auditorium Sericchi della Bper, via Pescara, 2 a L’Aquila. Nell’ambito della cerimonia si terrà il convegno sul tema “Silone e il giornalismo” (valido come corso di aggiornamento per i giornalisti), con la partecipazione dei professori Angelo Sabatini (direttore di Tempo Presente), Liliana Biondi (critico letterario) e Antonio Gasbarrini (scrittore).
La cerimonia  di premiazione della XIV edizione del Premio Polidoro si terrà all'Aquila, l'11 dicembre prossimo, con inizio alle ore 17, presso l'Auditorium Sericchi - Bper (via Pescara). Tutti i giornalisti abruzzesi sono invitati a partecipare. Alle ore 18,00 si terrà il seminario "Silone e il giornalismo" valido per la formazione obbligatoria (3 Crediti). E' necessario iscriversi sempre tramite piattaforma SIGEF. In allegato l'invito con il programma.    
La Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia dell’Aquila ha aderito come sponsor istituzionale, insieme alla BPER, alla XIV edizione del Premio Giornalistico “Guido Polidoro”, organizzato dall’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo. Lo ha comunicato il Presidente della Fondazione, Marco Fanfani, al Presidente dell’Ordine dei Giornalisti Stefano Pallotta.   La cerimonia di Premiazione si terrà l’11 dicembre prossimo, dalle ore 17, presso l’Auditorium “Sericchi” della Bper.   Nell’ambito della cerimonia si terrà il convegno sul tema “Silone e il giornalismo” (valido come corso di aggiornamento per i giornalisti), con la partecipazione dei professori Angelo Sabatini (direttore di Tempo Presente), Liliana Biondi (critico letterario), Antonio Gasbarrini (scrittore).
La XIV edizione del Premio Polidoro è stata presentata questa mattina dal presidente dell’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo, Stefano Pallotta, alla presenza del Direttore Territoriale "Adriatica" della Bper, Guido Serafini, di Raffaele Marola, Responsabile della Direzione Territoriale Adriatica Bper e Luigia Polidoro, moglie del giornalista scomparso nel 2000. Un’edizione che prevede, rispetto alle precedenti, una sezione generale riservata ai giornalisti della carta stampata, radiotelevisione, on line e fotogiornalismo e tre premi: il primo di 1.500 euro, il secondo di 800 e il terzo di 500 euro. “Abbiamo rivisto l’organizzazione del premio – ha dichiarato il Presidente dell’Odg Stefano Pallotta - perché la Provincia dell’Aquila non è più nella condizione di poter svolgere la funzione di partner istituzionale del Premio a causa della riforma che ha privato l’Ente della capacità di intervenire in tali settori. Siamo molto dispiaciuti di questo anche perché fu proprio la Provincia in origine, la promotrice dell’istituzione del premio Polidoro che per noi resta un modello di riferimento morale e professionale. In un momento in cui, in Abruzzo, l’informazione è in grande sofferenza, con la chiusura di televisioni e giornali, la presenza costante della Bper al nostro fianco, è un segnale di grande attenzione per il territorio”. Il Direttore…
La commissione giudicatrice della XIII edizione del Premio Polidoro ha stabilito i vincitori: per la sezione giornalismo di carta stampata il premio è andato a Nicola Catenaro per un articolo pubblicato da Il Corriere della Sera su "Il militante DC irriducibile" ed ex aequo a Ivan Masciovecchio che racconta "Il sogno interrotto della birra d'Abruzzo" sul periodico Tesori d'Abruzzo; per il giornalismo online ha vinto Alberto Orsini di Abruzzoweb.it, con un articolo su "L'Aquila e la leggenda delle aquile: 500 anni in una gabbia, ora sono libere".  La giuria, su proposta del presidente dell'Ordine dei giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta, ha ritenuto di assegnare il premio alla carriera a Domenico Marcozzi e un encomio per la carriera a Lino Manocchia.
Il premio Guido Polidoro giunge alla tredicesima edizione. Questa mattina, infatti, il prestigioso appuntamento giornalistico, organizzato dalla Provincia dell’Aquila, dall’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo e dalla Banca Popolare dell’Emilia Romagna, in onore di un grande professionista del giornalismo abruzzese, è stato presentato nell’ufficio di presidenza dell’Amministrazione provinciale rispettivamente da Antonio Del Corvo, Stefano Pallotta, Raffaele Marola e Marco Polidoro, figlio del compianto Guido.
Nello Avellani (Newstown) Alessandro Biancardi (Primadanoi), per la sezione giornalismo on line, Tiziana Pasetti (Donna Moderna) per la sezione giornalismo carta stampata e Manuel Romano per la sezione fotogiornalismo, sono i vincitori della dodicesima edizione del Premio “Guido Polidoro”. Il premio alla carriera è stato assegnato al giornalista Mario Narducci. Una menzione particolare è stata assegnata al giornalista Massimo Di Cintio per la sua attività volta a valorizzare la cultura del vino abruzzese. La cerimonia di premiazione si terrà il 13 dicembre prossimo, con inizio alle ore 17, presso l’Auditorium della Bper, all’Aquila. Vi prenderanno parte il Presidente della Provincia dell’Aquila, Antonio Del Corvo, il direttore della divisione territoriale della Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Antonio Iannucci , il Presidente nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Enzo Iacopino e il Direttore dell’Osservatorio “Ossigeno”, Alberto Spampinato. Nel corso della cerimonia Iacopino e Spampinato terranno una conversazione sul tema: “Giornalisti minacciati, notizie oscurate”.  
La cerimonia  di premiazione dell'undicesima edizione del Premio Polidoro si terrà all'Aquila, l'11 dicembre prossimo, con inizio alle ore 17, presso l'auditorium della Carispaq. Tutti i giornalisti abruzzesi sono invitati a partecipare.
Al via l' XI edizione del premio giornalistico dedicato a Guido Polidoro. Il tradizionale appuntamento è stato presentato stamane dal Presidente dell'Ordine dei giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta, dal presidente della Provincia dell'Aquila, Antonio Del Corvo, Ente che patrocina l'evento, da Luca Marchetti, giornalista addetto stampa della Carispaq, in rappresentanza del presidente dell'istituto bancario, Vittorio Iannucci e dalla signora Luigia Polidoro, moglie del compianto giornalista. Il Presidente Pallotta ha ringraziato la Provincia e la Carispaq "per la costanza dimostrata nella partecipazione a tutte le edizioni del Premio che fa onore alla regione Abruzzo. Premio - ha aggiunto - punto di riferimento dei giornalisti abruzzesi in considerazione anche della grande partecipazione di colleghi al tradizionale appuntamento". La premiazione avverrà l'11 dicembre presso l'Auditorium della Carispaq e riguarderà la sezione giornalismo stampato, quella del giornalismo radio-televisivo, la sezione del giornalismo on-line ed infine quella riservata al fotogiornalismo. In concomitanza con il premio, l'ordine dei giornalisti d'Abruzzo ha organizzato un convegno "sul giornalismo nell'era di internet". Sarà presente il giornalista Antonio Preziosi, direttore dei Gr-Radio Rai. Plauso all'iniziativa è stato rivolto dalla vedova Polidoro "perché si tratta di una iniziativa volta a ricordare l'impegno civile, umano ma soprattutto professionale che Guido Polidoro ha voluto…
E' stata una bella e significativa cerimonia, quella che si è svolta venerdì 16 dicembre nell'auditorium della Carispaq a L'Aquila, scenografia ormai consueta per il "Premio Polidoro" che quest'anno ha compiuto dieci anni e che ha dedicato questa importante edizione del decennale alla "Carta di Firenze" e alla dignità del precariato giornalistico. Per discuterne insieme con i vincitori del premio e i giornalisti abruzzesi sono giunti nel capoluogo il presidente dell'Ordine dei Giornalisti, Enzo Iacopino, che da tempo si batte per la dignità dei precari dell'informazione, e il coordinatore del gruppo di lavoro dedicato al precariato del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti, Fabrizio Morviducci, tra i protagonisti della due giorni di Firenze. Significativi sono stati anche gli interventi di saluto, che hanno preceduto la "tavola rotonda", moderata da Antonello Antonelli, consigliere regionale dell'Ordine dei Giornalisti, sulla Carta di Firenze. Se il direttore generale della Carispaq, Vittorio Iannucci, ha sottolineato l'importanza e la funzione del giornalista nella società odierna, ed ancor di più in un mondo così interconnesso che ha bisogno di informazione di qualità fatta da giornalisti sereni anche dal punto di vista lavorativo, l'assessore ai Lavori Pubblici della Provincia, Guido Liris, ha esortato i presenti a coltivare sempre la…
Nello Di Marcantonio (La Domenica d'Abruzzo) e Oscar Buonamano (Il Centro) per la carta stampata, Livia Ermini ( Corriere.it) per il fotogiornalismo, Francesca Rubeo e Gilberto Porretta (Atv7) per la televisione e Claudia Pajewski ( la Repubblica.it) per l'on line, sono i giornalisti vincitori della decima edizione del Premio intitolato a Guido Polidoro. La giuria ha assegnato il Premio alla Carriera al giornalista Amedeo Esposito. I premi saranno consegnati nel corso di una cerimonia che si terrà il 16 dicembre prossimo, all'Aquila, presso l'auditorium della Carispaq, con inizio alle 10,30. La cerimonia sarà preceduta da un incontro sul tema " La Carta di Firenze: uno strumento deontologico per la dignità del precariato", a cui interverranno il Presidente dell'Ordine Nazionale dei Giornalisti, Enzo Iacopino e il Coordinatore nazionale del gruppo precari dell'Ordine dei Giornalisti, Fabrizio Morviducci. Sono previste le partecipazioni del Presidente della Provincia dell'Aquila, Antonio Del Corvo, del Direttore generale della Carispaq, Vittorio Iannucci, del segretario del sindaco dei giornalisti abruzzesi, Lodovico Petrarca e del Presidente dell'Ordine dei giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta.
La X edizione del "Premio giornalistico Guido Polidoro" sarà presentata nel corso di una conferenza stampa che si terrà giovedì 27 ottobre, alle ore 11.30, presso la Presidenza della Provincia dell'Aquila , in Via Monte Cagno n.3. Parteciperanno all'incontro il Presidente della Provincia dell'Aquila, Antonio del Corvo, il Presidente dell'Ordine dei giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta, ed un rappresentante della CARISPAQ.
Cristina Mosca per la sezione carta stampata, Leda D'Alonzo per la sezione radiotelevisiva e Maria Cattini per la sezione on line sono le vincitrici della nona edizione del Premio Polidoro. La giuria, che ha attribuito il "Polidoro alla carriera" al giornalista Giampiero Perrotti, ha inoltre assegnato menzioni speciali ai giornalisti Pablo Dell'Osa, Sonia Paglia ed Enrico Giancarli. Cristina Mosca ha curato un servizio sulle sciagure che hanno colpito la marineria abruzzese negli ultimi 30 anni; Leda D'Alonzo ha curato un reportage televisivo sul coinvolgimento di persone disagiate nel processo produttivo, attraverso un centro artigianale; Maria Cattini ha pubblicato un servizio-intervista con il premio Nobel Dario Fo che sta allestendo un lavoro teatrale sull'Aquila. La cerimonia di consegna dei premi si terrà il 15 dicembre prossimo, con inizio alle ore 10,30, presso l'auditorio della Carispaq, all'Aquila. La cerimonia sarà preceduta da un incontro sul tema "Giornalismo e letteratura negli anni di piombo", con la partecipazione di Marco Alessandrini (avvocato), Giovanni Bianconi (Corriere della Sera), Primo Di Nicola (L'Espresso), Giuliano Tabacco (autore de " I libri di piombo" , edizioni Bietti), Gianluigi Simonetti (ricercatore dell'Università dell'Aquila). Il giornalista Angelo De Nicola condurrà tutte le fasi della cerimonia.
C'e' tempo fino a venerdi' 3 dicembre prossimo per partecipare alla nona edizione del Premio giornalistico "Guido Polidoro". Il concorso, organizzato dalla Provincia dell'Aquila, dall'Ordine dei giornalisti d'Abruzzo e dalla Carispaq intende premiare "gli articoli, i servizi e le inchieste riguardanti aspetti significativi della cultura, dell'economia, della societa' e delle tradizioni popolari abruzzesi". I lavori - ricorda il bando del concorso, disponibile in versione integrale sia presso la segreteria dell'Ordine dei giornalisti, sia sui siti istituzionali degli organismi promotori, ovvero www.provincia.laquila.it, www.odg.abruzzo.it e www.carispaq.it - "dovranno risultare pubblicati, radiotrasmessi o teletrasmessi, messi online, nel periodo compreso tra il 1� novembre 2009 e il 31 ottobre 2010". Articolato in tre distinte sezioni (carta stampata, giornalismo radio-televisivo e online), il concorso mette in palio, per ciascuna di esse, un premio da 1.500 euro. Entro la data stabilita, gli interessati dovranno far pervenire i rispettivi lavori, "a pena di esclusione in numero massimo di 3 per ciascun concorrente", alla segreteria del Premio: Provincia dell'Aquila, Ufficio di Presidenza, via Monte Cagno numero 3, 67100 L'Aquila. La commissione giudicatrice, presieduta da Stefano Pallotta, presidente dell'Ordine dei giornalisti d'Abruzzo, e' composta da Luca Marchetti (Carispaq) e Roberto Alfatti Appetiti (Provincia dell'Aquila). La manifestazione conclusiva, con la…
"Nei giovanissimi redattori di 'Sfollati News' e degli altri giovani che hanno proseguito sul solco da loro tracciato, il Premio Polidoro ha voluto identificare i giornalisti italiani e gli inviati da tutti i Paesi del mondo che, con i loro servizi e le loro testimonianze, hanno sollecitato e reso possibile la straordinaria solidarieta' delle persone di tutti continenti verso la popolazione terremotata dell'Aquila e dell'aquilano". Questo uno stralcio della motivazione con cui e' stato assegnato per il 2009 il premio giornalistico "Guido Polidoro" a Pierpaolo Scarsella, Claudia Antonini e Naomi Pezzuti, tre giovanissimi redattori di "Sfollati news", un foglio quindicinale indipendente di Villa Sant'Angelo (L'Aquila), nato subito dopo il terremoto, per opera di un gruppo di ragazzi, guidati dagli insegnanti volontari, da alcuni operatori culturali e da un giornalista. Un'edizione speciale per via del terremoto quella del 2009, come ha ricordato il Presidente dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta. Non e' stato preparato un bando, come negli anni precedenti, ma per unanime decisione dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo, della Provincia dell'Aquila e della Carispaq si e' deciso di assegnare il riconoscimento ai giovanissimi redattori. Ai tre ragazzi il Presidente della Carispaq, Antonio Battaglia, ha rivolto l'augurio di essere sempre "paladini della…
Si terra' mercoledi' 10 febbraio a L'Aquila, alle ore 10, presso l'auditorium 'Sericchi' della Carispaq ('Strinella 88'), l'edizione speciale 2009 del Premio giornalistico intitolato a Guido Polidoro. Il Premio, istituito dall'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo, con la Provincia dell'Aquila e la Carispaq, sara' consegnato ai redattori di 'Sfollati News'. Un foglio nato dopo il 6 aprile da un'idea di alcuni ragazzi delle scuole elementari di Villa Sant'Angelo, paese dell'aquilano distrutto dal terremoto, per raccontare la vita dei terremotati. Sara' il giornalista aquilano Bruno Vespa, quest'anno ospite d'onore della cerimonia, a consegnare il premio ai giovani cronisti. Alla cerimonia saranno presenti il presidente dell'Ordine dei giornalisti d'Abruzzo.
La Giuria della Sesta Edizione del Premio "Guido Polidoro" ha indicato i lavori ed i nomi dei colleghi ai quali verrà consegnato un riconoscimento mercoledì 5 dicembre, alle ore 17.00, presso la sala conferenze della CARISPAQ: per la sezione "Carta stampata", Generoso D'Agnese, per i suoi ritratti di abruzzesi nel mondo; per la sezione "Giornalismo televisivo", ex equo il telecineoperatore RAI, Enzo Leuzzi, per il filmato "L'Alba di un pescatore" e la giornalista di Rete 8, Anna Di Giorgio, per lo speciale su Scanno; per la sezione "Premio Speciale della Giuria", il Giornalista de "Il Messaggero", Paolo Mastri "che è riuscito, partendo dalla figura dell'ex Prefetto dell'Aquila, Giuliano Lalli, a raccontare quarant'anni di storia del Capoluogo abruzzese; per la nuova sezione dedicata al "Giornalismo Online", Fabio Iuliano, per il suo blog giornalistico realizzato durante un viaggio "coast to coast" negli Stati Uniti per la promozione dell'antica coltura dello zafferano. Infine, per la sezione dedicata alla "Carriera", è stato indicato l'ex giornalista sportivo della RAI, Mario Santarelli.
Sarà il Segretario nazionale dell'Ordine dei Giornalisti, Enzo Iacopino, a consegnare il 5 dicembre prossimo, alle ore 17.00, presso il salone conferenze della CARISPAQ, i riconoscimenti ai vincitori della sesta edizione del premio intitolato a Guido Poilidoro. Oltre a Iacopino, saranno presenti: la Presidente della Provincia dell'Aquila, Stefania Pezzopane; il direttore generale della CARISPAQ, Rinaldo Tordera; il Presidente dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta. Tutti i giornalisti abruzzesi sono invitati a partecipare.
Il rapporto tra giornalismo e pubblicita'. Sara' questo il tema trattato nel corso del Convegno che si terra' a L'Aquila presso la sala Assemblee della Carispaq, il prossimo 5 dicembre, in occasione della sesta edizione del Premio giornalistico "Guido Polidoro". A presentare l'iniziativa questa mattina nel corso di una conferenza stampa sono stati il Presidente dell'Ordine dei giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta, la presidente della Provincia Stefania Pezzopane, il direttore della Carispaq, Rinaldo Tordera e i componenti della commissione, Franco Farias, Paolo Collacciani e Luca Marchetti, alla presenza della sig.ra Polidoro. La commissione e' presieduta dal Presidente nazionale dell'Ordine dei giornalisti, Lorenzo Del Boca. "Con il premio Polidoro abbiamo inaugurato una stagione di riflessione sulla deontologia professionale- ha affermato il presidente dell'Ordine Pallotta- Da tempo e' in atto un dibattito sui temi dell'informazione, in rapporto con la pubblicita'. Approfittiamo dell'occasione per inserirci in questo dibattito e dedicare una riflessione approfondita sulle ricadute che la pubblicita' ha sugli aspetti deontologici". Al termine del Convegno ci sara' la premiazione dei vincitori del premio, che come hanno sottolineato la presidente della Provincia Pezzopane e il Direttore della Carispaq Tordera, aumenta di prestigio ogni anno. Il premio, nato dalla collaborazione tra la Provincia dell' Aquila,…
"Questo premio rappresenta un importante riconoscimento anche per tutte le porte chiuse, per i sacrifici, le difficoltà e una vita da precaria che ancora oggi sono costretta a vivere, insieme a tanti giovani colleghi, per inseguire la nostra passione: il giornalismo": con queste parole una commossa Serena Giannico, collaboratrice de "Il Manifesto", ha ritirato a L'Aquila il V Premio Polidoro per la carta stampata. Durante la cerimonia, tenutasi presso la sala delle Conferenze della CARISPAQ, sono stati inoltre premiati: ex aequo Luca Torchetti ed Ennio Bellucci per la sezione Radio e Tv; Gianfranco Colacito con il premio alla carriera; mentre Laura Nicoli ha ricevuto una menzione speciale per il libro "Una Regione?: Interviste sull'Abruzzo". Hanno partecipato alla manifestazione Lorenzo Del Boca, Presidente nazionale dell'Ordine dei Giornalisti, l'on. Pierluigi Mantini, componente della Commissione Giustizia della Camera, e i vertici dei tre Enti promotori dell'iniziativa: Stefano Pallotta, Presidente dell'Ordine dei Giornalisti dell'Abruzzo, Stefania Pezzopane, Presidente della Provincia dell'Aquila, Rinaldo Tordera, Direttore generale della CARISPAQ. Tra i numerosi presenti in sala, la vedova e i figli di Guido Polidoro e Mario Spallone, ex sindaco di Avezzano.  
Si terrà all'Aquila venerdì pomeriggio prossimo, 1° dicembre, alle 16,30, la cerimonia conclusiva del Premio giornalistico nazionale "Guido Polidoro". Il programma dei lavori prevede, dopo l'introduzione del presidente della Provincia dell'Aquila, Stefania Pezzopane, e il saluto del direttore generale dell'istituto bancario aquilano, Rinaldo Tordera, un dibattito dedicato ai "giornalisti fra deontologia professionale e trasformazione del sistema dell'informazione". Interverranno il presidente nazionale dell'Ordine dei giornalisti, Lorenzo Del Boca, e l'onorevole Pierluigi Mantini, della commissione Giustizia della Camera dei deputati. Il dibattito sarà moderato da Stefano Pallotta, presidente dell'Ordine dei giornalisti dell'Abruzzo. Subito dopo la conclusione del dibattito si passerà alla cerimonia di consegna dei premi ai vincitori. La manifestazione si svolgerà nella sala delle Assemblee della Carispaq, in corso Vittorio Emanuele II.
Saranno l'etica e la deontologia professionale due dei temi trattati nel corso convegno che si terra' il prossimo primo dicembre in occasione della quinta edizione del premio giornalistico intitolato a Guido Polidoro. A presentare l'iniziativa, questa mattina, sono stati durante una conferenza stampa il presidente dell'Ordine dei giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta, la presidente della Provincia dell'Aquila, Stefania Pezzopane, l'addetto stampa della Carispaq, Luca Marchetti, alla presenza di Marco Polidoro, figlio del giornalista scomparso alcuni anni fa. Da tempo, ha sottolineato il presidente dell'Ordine, e' in atto un dibattito sui temi dell'informazione in rapporto con l'economia e la finanza, la pubblicita', la tutela dei soggetti deboli. "Approfittiamo di questa occasione per inserirci in questo dibattito - ha aggiunto - e dedicare una riflessione ad aspetti fondamentali della nostra professione. Per noi Guido Polidoro ha rappresentato un modello per quanto riguarda la deontologia professionale". Al convegno partecipera' il presidente dell'Ordine nazionale dei giornalisti, Lorenzo Del Boca. Sono inoltre in corso contatti con Michele Santoro, Gad Lerner e l'onorevole Pirluigi Mantini, che si sta occupando della riforma delle professioni. Al termine del convegno si terra' la premiazione dei vincitori del premio che, come ha sottolineato la presidente della Provincia, quest'anno si presenta in…
Rossella Cerulli, per la sezione carta stampata, con l'articolo "Il lupo della Maiella", pubblicato su 'I Viaggi' di Repubblica ed Enrico Giancristofaro, per la sezione radio televisiva, con il servizio "Il canto delle sirene", trasmesso dall'emittente televisiva Rete 8. Sono questi i nomi dei vincitori della quarta edizione del Premio nazionale giornalistico "Guido Polidoro". Lo ha stabilito la commissione giudicatrice, presieduta dal presidente dell'Ordine nazionale dei Giornalisti, Lorenzo Del Boca, composta dal presidente dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta, dal responsabile dell'ufficio stampa della Carispaq, Luca Marchetti, e dal dirigente del settore Cultura della Provincia dell'Aquila Paolo Collacciani. La commissione ha deciso inoltre di attribuire una menzione speciale al giornalista Marco Patricelli per il libro "I banditi per la liberta'. Storia della Brigata Maiella". Quest'anno, infine, la giuria ha stabilito di assegnare un premio speciale alla carriera al giornalista del Messaggero Antonio Buccilli. (AGI)
Si terra' 2 e 3 dicembre prossimi, all'Aquila, la IV edizione del Premio giornalistico "Guido Polidoro", organizzato dall'Amministrazione provinciale e dall'Ordine regionale dei Giornalisti d'Abruzzo, in collaborazione con la Cassa di Risparmio della Provincia dell'Aquila. L'evento si svolgera' in due giorni. L'apertura dei lavori e' prevista venerdi' 2 dicembre alle 17,30 nella Sala assemblee Carispaq, con una tavola rotonda sul tema "Politica ed informazione. Poteri in Conflitto?", cui prenderanno parte il presidente dell'Ordine nazionale dei Giornalisti Lorenzo Del Boca, il direttore responsabile de "Il Tempo" Franco Bechis, il giornalista dell'Espresso Primo Di Nicola, gli onorevoli Rodolfo De Laurentis e Giovanni Lolli. La seconda giornata, sabato 3 dicembre, quella prettamente dedicata alla cerimonia di premiazione, si svolgera' alle 10,30, presso la sala del Consiglio provinciale. Al saluto del presidente dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo, Stefano Pallotta, seguiranno gli interventi della presidente della Provincia Stefania Pezzopane, del direttore generale della Carispaq Rinaldo Tordera e di Del Boca.