Giovedì, 19 Novembre 2015 14:10

Convegno “Dinamica di sport, media e giustizia”

Sport e doping, il sano agonismo e il suo contrario, informazione e giustizia sportiva. Saranno questi i temi, di grande attualità dopo gli scandali che hanno travolto gli atleti russi di recente, al centro del convegno “Dinamica di sport, media e giustizia”, promosso dal Rotary Club L’Aquila, insieme con l’Università dell’Aquila, l’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo e l’Ordine degli Avvocati della provincia dell’Aquila, in programma al Ridotto del Teatro Comunale mercoledì 25 novembre, alle 18.

L’incontro sarà moderato da Andrea Fusco, giornalista di Rai Sport, autore di vari programmi sportivi Rai e conduttore del settimanale sportivo “Dribling”, su Rai2.

Dopo la presentazione dell’avvocato Luca Bruno, presidente del Rotary Club L’Aquila, interverrà il professor Sandro Donati, allenatore di atletica leggera (è stato anche tecnico della Nazionale italiana della disciplina) e consigliere Wada (World Anti-Doping Agency), l’Agenzia mondiale antidoping, a capo, dal 1990 al 2006,  del settore Ricerca e Sperimentazione del Comitato Olimpico nazionale. Noto per le sue battaglie contro il doping nell’atletica, nel calcio e nel ciclismo e per aver denunciato scandali nella metà degli anni Ottanta, autore di diverse pubblicazioni sulla materia, ha oggi accettato la difficile sfida di allenare Alex Schwazer, l’atleta altoatesino eliminato per doping. Un incarico che ha assunto a condizione che vi fosse, da parte di Schwazer, una totale collaborazione con i magistrati, controlli nell’arco delle 24 ore (“un passo rivoluzionario”, lo ha definito lo stesso Donati) e un monitoraggio più severo da parte dell’agenzia nazionale antidoping.

Di giustizia e doping parlerà invece l’avvocato Tommaso Marchese, esperto di diritto sanitario e sportivo, già componente della Commissione interministeriale per la Vigilanza  e il Controllo sul doping.

La partecipazione al convegno porterà alla maturazione, ai fini della formazione obbligatoria, di 4 crediti per gli iscritti all’Ordine dei Giornalisti, 2 per gli iscritti all’Ordine degli Avvocati e di 1 credito per gli studenti della facoltà di Scienze motorie.

Attraverso questa iniziativa – ha dichiarato il presidente del Rotary Club L’Aquila Luca Bruno – il nostro Club si apre alla città e lo fa con un momento di confronto e riflessione su uno temi di più scottante attualità, quale quello del doping. Un argomento che tende a salire alla ribalta delle cronache, non solo sportive, in occasione di scandali, che spesso travolgono grossi nomi del mondo sportivo e veri e propri idoli dei tifosi e degli appassionati, per poi essere messo da parte, come una vergogna di cui parlare solo il tempo necessario. Crediamo invece che, rispetto a questa realtà, occorrano una maggiore consapevolezza e informazione da parte di tutti, atleti e preparatori, in primis, ma anche protagonisti del mondo dell’informazione e operatori legali e legislativi. Perché, – ha concluso il presidente – soprattutto in questo campo, è importante conoscere i processi e gli strumenti di prevenzione e controllo”.